NEWS

Italia, potere d’acquisto crollato
del 9%: peggio solo la Grecia

Immagine di anteprima

Il dato è emerso da una recente ricerca

Il potere d’acquisto degli italiani è diminuito parecchio dalla crisi finanziaria globale ad oggi. Più nello specifico, il nostro reddito disponibile reale è crollato dell’8,7% dal 2008 al 2017. A rilevarlo è un’indagine del centro studi ImpresaLavoro, che certifica le crescenti difficoltà economiche per le famiglie nostrane.

La flessione del dato ha imposto all’Italia di scivolare nelle ultime posizioni della classifica dei Paesi che hanno recuperato maggior potere d’acquisto nell’Ue. Peggio di noi hanno fatto soltanto Cipro e Grecia, il cui reddito disponibile ha messo a segno flessioni a doppia cifra percentuale nello stesso arco temporale.

La classifica è stata stilata – tramite l’elaborazione dei dati Eurostat – considerando la variazione percentuale intercorsa tra il 2008, anno in cui la crisi finanziaria è esplosa travolgendo l’intera economia globale, e il 2017. Tra i nostri diretti competitor spiccano il +8,5% della Germania e il +3,4% della Francia (come la media Ue).

13/05/2019 | Categorie: Economia e Dintorni , Finanza personale Firma: Redazione