NEWS

EUROPA, avanti sulle azioni, cautela sul reddito fisso

Immagine di anteprima

L’azionario US resta stabile, nonostante i primi segnali di difficoltà d’implementazione dell’agenda Trump. L’S&P 500 ha sì interrotto la lunga striscia positiva di sessioni di borsa, ma ha prontamente recuperato il terreno perduto. Il rialzo dei tassi della Fed è stato assorbito con compostezza dai risky asset, con gli emergenti sugli scudi: le condizioni finanziarie restano accomodanti grazie alle quotazioni degli indici azionari e debolezza (relativa) del dollaro.

In Europa, continua a recedere il rischio politico francese. Il primo turno fornirà importanti indicazioni: un risultato di Le Pen superiore al 30% potrebbe spaventare i mercati dei Paesi periferici, con i Btp vulnerabili in tale scenario. Le elezioni francesi sono ovviamente il punto focale per gli investitori: in Europa, la posizione scarica degli investitori e il quadro economico in miglioramento ci portano a un posizionamento tattico sulle azioni europee. Le valutazioni non sono a sconto rispetto alla media storica (P/E su utili a 12 mesi circa 14 volte per Eurostoxx50), tuttavia il premio per il rischio politico andrebbe a comprimersi su un esito positivo (Macron o Fillon) delle elezioni presidenziali francesi. Sul reddito fisso, stiamo ulteriormente riducendo la duration tramite vendita sui titoli di stato francesi.

Strategia
Manteniamo il posizionamento cauto sul reddito fisso, soprattutto in Europa: se le elezioni francesi dovessero procedere come da attese, il dibattito sulla conclusione del Quantitative easing diventerebbe il tema di maggiore interesse. Siamo cauti anche sulla periferia (Btp e titolo di stato francese) perché riteniamo vi sia più da perdere, in caso di vittoria di Le Pen, che da guadagnare. Sulla parte azionaria, vediamo maggiori opportunità in Europa e pertanto raccomandiamo un incremento della posizione su questa parte del mercato: la scelta è consigliata sia sul portafoglio bilanciato e sia su quello azionario.

A cura di Andrea Delitala, head of euro multi asset, e Marco Piersimoni, senior portfolio manager di Pictet Asset Management
  

Condividi:
16/04/2017 | Categorie: Portafoglio Firma: Redazione