NEWS

Pir, offerta diversificata con strumenti attivi, passivi e assicurativi

Immagine di anteprima

Cosa offre il mercato dei Pir? Le soluzioni di Amundi Sgr

Amundi Sgr dispone di un’offerta di fondi Pir ampia, che consta di 4 fondi caratterizzati da uno stile di gestione attivo e un Etf. Inoltre Amundi è coinvolta nella gestione di alcune polizze assicurative Pir. La pluralità di soluzioni offerte risponde alla necessità di offrire fondi dal diverso profilo rischio rendimento e dal diverso stile di gestione, in modo da poter servire al meglio la clientela. In ogni caso, il tratto comune presente nella gamma Amundi Pir riguarda la qualità del processo di selezione dei titoli. In un contesto in cui la focalizzazione degli investitori su uno specifico segmento di mercato potrebbe determinare una dislocazione delle valutazioni rispetto ai fondamentali, assume assoluta importanza una filosofia di gestione guidata principalmente dalla ricerca fondamentale e che privilegia investimenti ad «alta convinzione», caratterizzati da apprezzabili prospettive di crescita nel lungo termine.

Riteniamo, infatti, ancora più importante per prodotti con una rilevante esposizione agli strumenti emessi da piccole e medie imprese, la capacità dei gestori di riuscire, grazie a un solido e minuzioso processo di analisi dei fondamentali, a identificare le migliori opportunità in termini di crescita prospettica, sostenibilità nel medio periodo dell’investimento e bilanciamento dei rischi specifici.

Le asimmetrie informative su questo segmento possono essere molto considerevoli e solo chi avrà alle spalle un processo di selezione di qualità sarà in grado di generare valore consistentemente nel tempo.

Le soluzioni Amundi Pir sono le seguenti:

Amundi Dividendo Italia, fondo azionario a gestione attiva che investe principalmente in società italiane di media o elevata capitalizzazione;
Amundi Valore Italia Pir, fondo bilanciato obbligazionario, basato su una tipologia di gestione total return, che attinge a un ampio universo di investimento per conseguire un’adeguata diversificazione tra diverse asset class;
Amundi Risparmio Italia, fondo bilanciato obbligazionario caratterizzato da un’esposizione azionaria netta che non potrà in ogni caso superare il 30% del patrimonio del fondo;
Amundi Sviluppo Italia, fondo prevalentemente investito in azioni italiane con una prepon deranza di titoli di piccola e media capitalizzazione;
Amundi Etf Ftse Italia Pir Ucits Etf DR, che ha l’obiettivo di replicare il più fedelmente possibile la performance dell’indice Ftse Italia Pir Benchmark

Amundi Dividendo Italia Pir

Il fondo investe in azioni denominate in euro principalmente emesse da società italiane di media o elevata capitalizzazione, nonché, in misura contenuta da società di bassa capitalizzazione. L’obiettivo del fondo è realizzare una crescita significativa del capitale conferito, con un orizzonte temporale di lungo periodo. Il fondo caratterizzato da un SRRI pari a 6; il benchmark composito del fondo è costituito da: 10% Barclays Capital Euro-Treasury 0-6 months; 65% Ftse Mib; 25% Ftse Italia Star.
Lo stile di gestione del fondo, nel rispetto dei vincoli legislativi Pir, è basato su un’allocazione attiva a livello settoriale e su singoli titoli, con uno scostamento anche rilevante in termini di rendimento e di rischiosità rispetto al benchmark.
Le quote di classe A, di classe B e di classe P del fondo sono del tipo a distribuzione dei proventi.

Amundi Valore Italia Pir

Il fondo investe in un portafoglio diversificato caratterizzato da strumenti del mercato monetario e obbligazionario (circa 70%), azionario (circa 30%) e materie prime (fino al 10%). L’obiettivo del fondo è realizzare una crescita moderata del capitale in un orizzonte temporale di medio periodo (5 anni), nel rispetto di un budget di rischio medio-alto e nel rispetto dei vincoli legislativi Pir. Il fondo è caratterizzato da un SRRI pari a 5. Lo stile di gestione del fondo è di tipo bilanciato obbligazionario e, pur nel rispetto dei vincoli legislativi Pir, persegue un’ampia diversificazione settoriale, geografica e per tipologia di strumento finanziario.

Amundi Risparmio Italia

Fondo bilanciato obbligazionario con un peso azionario massimo pari al 30% e piena esposizione al mercato azionario e obbligazionario italiano con una componente investita in titoli emessi da società non comprese all’interno di indici a elevata capitalizzazione (Ftse Mib o equivalenti di altri mercati regolamentati).
Il fondo mira a ottenere una crescita del capitale nel medio-lungo termine con un profilo di rischio contenuto. Il fondo presenta un SRRI pari a 3 e il benchmark, composito, è costituito da: 25% BofA Merrill Lynch 1-3 year euro govt; 20% Ftse Italia Mid Cap; 55% BofA Merrill Lynch euro large cap corp. Lo scostamento del fondo rispetto al benchmark può essere rilevante.
L’asset allocation e la selezione dei titoli in portafoglio sono gestiti in modo attivo e il rating medio del portafoglio è investment grade1.

Amundi Sviluppo Italia

Fondo prevalentemente investito in azioni italiane con una preponderanza di titoli di piccola e media capitalizzazione (70% del portafoglio).
Il fondo mira a ottenere una crescita significativa del capitale investito nel medio-lungo periodo beneficiando dell’esenzione fiscale sui redditi finanziari. Il fondo presenta un SRRI pari a 6 e un benchmark composito costituito da: 70%, Ftse Italia Mid Cap; 30% Ftse Mib.
Lo stile di gestione del fondo, nel rispetto dei vincoli legislativi Pir, è attivo, basato sulla selezione bottom up dei titoli da inserire in portafoglio e su un’efficiente gestione della liquidità.

Amundi Etf Ftse Italia Pir Ucits Etf DR

Etf che ha l’obiettivo di replicare il più fedelmente possibile la performance dell’indice Ftse Italia Pir Benchmark, composto da azioni facenti parte degli indici:

• Ftse Italia Pir Pmi Plus, che include le 80 azioni quotate più liquide di società di piccola e media capitalizzazione di diritto italiano, e

• Ftse Mib, composto dalle azioni più liquide quotate su Borsa Italiana. Nel rispetto dei vincoli di allocazione degli attivi legati alla normativa Pir, il peso totale dei componenti dell’indice Ftse Mib è limitato al 60%.

In conclusione, la gamma fondi Pir di Amundi si caratterizza per la varietà delle soluzioni proposte, da quelle meno esposte all’azionario a quelle concentrate sull’azionario e si contraddistingue nel panorama del risparmio gestito italiano per la presenza contestuale di soluzioni a gestione attiva e passiva, in grado di rispondere alle esigenze della clientela con diverso profilo di rischio e diverse aspettative di rendimento. Infine, l’expertise gestionale di Amundi nell’analisi e selezione di small e mid cap europee e italiane in particolare viene messa al servizio di primarie compagnie di assicurazione per la gestione di polizze assicurative Pir.

1 Fonte: Amundi SGR, dati a dicembre 2017.

 

A cura di Paolo Proli, head of retail distribution di Amundi Sgr

 

 

 

Messaggio pubblicitario.
Il presente documento non rappresenta un’offerta a comprare né una sollecitazione a vendere. Esso non è rivolto ai cittadini o residenti degli Stati Uniti d’America o a qualsiasi «U.S. Person» come definita nel SEC Regulation S ai sensi del US Securities Act of 1933.
Prima dell’adesione leggere il KIID, che il proponente l’investimento deve consegnare all’investitore prima della sottoscrizione, ed il Prospetto, disponibili sul sito www.amundi.it e, relativamente al fondo Amundi ETF FTSE Italia PIR UCITS ETF DR, sul sito www.amundietf.com.

Il presente documento è stato predisposto da Amundi SGR S.p.A., con sede in Milano, Piazza Cavour 2. I dati, le opinioni e le informazioni in esso contenuti, sono pertanto prodotti da Amundi SGR S.p.A., che si riserva il diritto di modificarli ed aggiornarli in qualsiasi momento e a propria discrezione. Il documento e ogni sua parte, pertanto, se non diversamente consentito e/o in mancanza di una espressa autorizzazione scritta di Amundi SGR S.p.A., non potrà essere modificato.

Condividi:
05/03/2018 | Categorie: Imprese e Pir , Investimenti Firma: Redazione