NEWS

Le donne nel mondo del credito al centro del Credit Village Day 2021

Immagine di anteprima

Il 24 novembre 2021 il Credit Village torna con la 14esima edizione del CVDay e si concentra sul mondo del credito e sulle donne protagoniste del settore.

Passati i mesi di emergenza sanitaria e di necessaria assenza dalle scene, il prossimo 24 novembre 2021 il Credit Village torna in presenza per la 14esima edizione del CVDay e si concentra sul mondo del credito e sulle donne protagoniste di un settore che fino a qualche anno fa era di quasi esclusivo appannaggio dell’uomo: l’industria del credito.

Donne e industria del credito: dove e come fanno la differenza?

Il mondo del credito è stato da sempre di forte preminenza maschile, ma adesso il trend sta cambiando e, soprattutto in un momento di ripresa post-pandemia e di rinnovamento nell’industria del credito, una maggiore presenza femminile può dare un contributo che va ad intaccare positivamente le performance del settore.

Ma in cosa le donne possono fare la differenza? Certamente nell’approccio ai task di lavoro con il loro atteggiamento più analitico e meno azzardato nel prendere decisioni e una maggiore empatia che contribuiscono a creare un ambiente di lavoro più efficiente, produttivo e aperto a nuove idee e all’innovazione nel settore del credito.

Le donne nel mondo del credito: il loro contributo per l’approdo ad una nuova normalità

Il covid-19 ha stravolto la quotidianità non solo della nostra vita privata ma anche lavorativa; adesso, a distanza di quasi due anni, ci si chiede quali cambiamenti faranno ancora parte della nostra quotidianità e cosa invece sarà definitivamente abbandonato. Su questo tema si svilupperà, infatti, l’evento di Credit Village intitolato: “Women in credit. Building a new era: tra accelerazioni e ripensamenti”.

La riflessione sui cambiamenti nel mondo del lavoro e nel suo approccio operativo post-pandemia verrà affrontato chiamando in causa le donne operanti all’interno dell’industria del credito per capire se la loro visione può apportare cambiamenti e innovazioni ai processi produttivi del comparto del credito per giungere ad una nuova normalità.

Uomini e donne dell’industria del credito a confronto per la costruzione di una nuova era

Donne manager, imprenditrici, giornaliste, advisor e special guest con le loro storie, esperienze e idee si alterneranno nei diversi tavoli di discussione della giornata a loro dedicata presso gli spazi del Crowne Plaza Hotel per affrontare, insieme ai colleghi uomini, i grandi temi che stanno acquisendo sempre più un’importanza strategica nel settore dell’industria del credito.

La 14esima edizione del CVDay sarà suddivisa in tre momenti ognuno dei quali focalizzati su tre main topic in cui interverranno, confrontandosi e condividendo i propri punti di vista, sia uomini che donne con ruoli di spicco nelle realtà dell’industria del credito.

La smaterializzazione del posto di lavoro nell’industria del credito: cosa portare e cosa lasciare indietro

Dopo una breve introduzione, il primo tavolo di confronto vedrà Sofia Campos HR Senior Manager Cerved Group e Davide Magri AD Cerved Credit Collection, discutere sul concetto di smaterializzazione del posto di lavoro e sui suoi modelli organizzativi che sono stati rivoluzionati dall’avvento dello smart working e hanno determinato un forte impatto sul settore produttivo dell’industria del credito.

Si cercherà di capire se e come le modalità di lavoro agile possano essere applicate nell’ambito del credit management e di come il punto di vista pratico e imprenditoriale delle donne, punti di riferimento del settore del credito, possano contribuire a dare una nuova visione delle dinamiche interne al mondo della gestione del credito, ma anche nell’organizzazione pratica nella logistica degli edifici, della riorganizzazione degli spazi e dei vari comparti dell’indotto.

Un successivo step di questa prima parte dell’evento, focalizzato sui contributi delle donne nelle dinamiche interne del mondo del credito, sarà incentrato sugli interventi di Valeria Gubellini Head of Global Business Services & Procurement Executive Director CRIF, Elena Angotti Head of Collection & Litigation Bnp Paribas, Simone Caraffini Amministratore Delegato Si Collection, Mirca Marcelloni Responsabile Asset Management Bper Credit Management, Paola Marinacci AD e Direttore Generale BD Business Defence, Lucia Savarese Responsabile Crediti non Performing Banca Monte dei Paschi di Siena, che andranno a spiegare come i nuovi modelli di lavoro agile possano far evolvere il concetto stesso di ufficio e spazio lavorativo.

Tecnologia e innovazione applicate al settore del credito: il punto di vista delle donne in campo

Il secondo tavolo di confronto si focalizzerà, invece, sull’innovazione tecnologica nell’industria del credito, andando a rivelare luci e ombre di un eccessivo uso della tecnologia e di come questo possa portare a delle conseguenze svantaggiose in campo creditizio. Sarà interessante comprendere, quindi, i limiti e i vantaggi degli esperimenti applicati nell’industria del credito, quali soluzioni potranno essere mantenute e quali invece andranno abbandonate.

La discussione partirà con un’intervista ad un’altra donna d’eccezione del mondo del credito, Marilena Blasi – Responsabile Direzione Transformation BNL Gruppo BNP Paribas – e si proseguirà con un confronto tra Gabriella Breno CEO Prelios Innovation, Roberta Campanelli Direttore Generale BCC Lease, Laura Gasparini Responsabile Market & Investments Banco delle Tre Venezie – Cherry 106, Giulio Licenza Co-Founder & CBDO Reviva e Laura Pedretti Direttrice Customer Operations Agos Ducato.

Grandi player vs. piccoli servicer: quali le strategie vincenti per il futuro della gestione del credito

L’ultima parte del Credit Village Day sarà incentrato sul mercato che ruota attorno ai servizi di riscossione del credito con un incontro dal titolo “Servicer: big better than small?”. Le discussioni si focalizzeranno sulle differenze operative tra grandi player che adottano un approccio industrializzato e standardizzato – perché in possesso di cospicui volumi di credito da gestire – e  servicer di dimensioni più ridotte che, al contrario, avendo skill specifiche e una profonda conoscenza del territorio, possono offrire delle ottime performance.

Il tavolo di discussione sarà occupato ancora una volta da donne professioniste interne alle realtà di gestione del credito con un ampio ventaglio di opinioni sulle sue evoluzioni e su quali saranno le strategie da applicare per affermarsi nei prossimi tempi. Si parte dall’intervista a Francesca Carafa AD IXIGEST per poi concludere con gli interventi di Silvia Benzi Head of IR and Strategic Planning illimity e Consigliere di Amministrazione neprix, Fabio Dell’Edera Head of Operations FD Credit Management, Gabriella Macauda Chief Operations Manager Fides, Alberto Mapelli Monitoraggio e Prevenzione – Responsabile Outsourcing Banco BPM, Manuel Zanella, General Director Agecredit – Gruppo KRUK.

Tutti i dettagli dell’evento “Woman in credit: building a new era. Tra accelerazioni e ripensamenti”, – organizzato da Credit Village – e l’agenda della giornata dedicata alle donne protagoniste del mondo del credito sono consultabili al link: https://www.cvday.events/

16/11/2021 | Categorie: Economia e Dintorni Firma: Redazione