NEWS

Criptovalute, crollo clamoroso: bruciati 46 mld in pochi giorni

Immagine di anteprima

Dopo l’attacco hacker nel weekend, l’effetto-panico ha amplificato le perdite del bitcoin

Il comparto delle criptovalute ha bruciato 46 miliardi di dollari in pochissimi giorni. Stando ai conteggi di Bloomberg, i ribassi continui scattati sono giunti a tale cifra lunedì mattina dopo la diffusione nel weekend della notizia su un attacco hacker alla piattaforma di scambio di criptovalute sudcoreana Coinrail. La striscia negativa del bitcoin di quest’anno si è così estesa fino a superare il 50% di perdite dall’inizio del 2018. Una percentuale enorme, che rivela tutti i limiti di questa forma di investimento. E una sorta di conferma, anche, agli ammonimenti fatti dai più esperti a chi investe in monete digitali.

Come sempre accade in questi casi, annotano gli specialisti, il fatto di cronaca torna ad alimentare i dubbi circa la sicurezza degli exchange di criptovalute, che non hanno regolazioni particolarmente stringenti. Sta di fatto che il bitcoin sulla piazza di Hong Kong è arrivato sotto 7mila dollari: trattava a 6.800 dollari, perdendo l’11% dalle valutazioni di venerdì sera a New York. Anche altre valute virtuali sono calate sensibilmente, portando il valore totale dei “digital asset” tracciati da Coinmarketcap.com a un minimo da due mesi di 294 miliardi. A cavallo tra 2017 e 2018, all’apice dell’entusiasmo per il Bitcoin e i suoi fratelli, eravamo a 830 miliardi di dollari.

Poi una serie di cyber-problemi hanno peggiorato la situazione delle valute digitali. Prima, il furto di circa mezzo miliardo di dollari di criptomonete dalla giapponese Coincheck. In seguito, le notizie di prossime strette regolatorie in molti Paesi. Insomma, pur non essendo così grave la notizia dell’attacco hacker, per gli addetti ai lavori ha scatenato un’ondata di panico dovuta al nesso. Se è accaduto in quel caso, può anche accadere in realtà maggiori e con effetti più gravi. E da ultimo, anche la bassa liquidità sul mercato, visto che il tutto è avvenuto nel fine settimana, può aver amplificato gli effetti.

Condividi:
12/06/2018 | Categorie: Investimenti Firma: Redazione