NEWS

Ania: “Investito 50% del Pil, 300 mld in titoli di Stato”

Immagine di anteprima

Ania ha presentato i numeri notevoli registrati dall’assicurativo nel 2017

“Gli investimenti degli assicuratori italiani hanno raggiunto 850 miliardi di euro, pari al 50% del Pil e quasi 2/3 di essi sono a fronte delle polizze vita tradizionali, polizze che hanno reso, in media, il 3%. Oltre 300 mld sono investiti in titoli di Stato italiani“. Lo ha detto la presidente dell’Ania (Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici), Maria Bianca Farina, presentando la relazione annuale.

Un anno in cui “la raccolta premi complessiva delle imprese italiane ha sfiorato i 131 miliardi di euro: 100 miliardi si riferiscono al settore vita, 16 miliardi al settore auto e altrettanti agli altri rami danni. A questi premi si devono aggiungere quelli raccolti dalle imprese europee che operano in Italia, pari a 17 miliardi nel vita e oltre 4 miliardi nel danni”, ha evidenziato ancora Farina.

“Gli oneri per i risarcimenti relativi ai circa 6 milioni di sinistri denunciati nel 2017 nei rami danni hanno superato i 22 miliardi di euro, circa la metà nell’auto. Il settore ha realizzato utili netti per 6 miliardi, di cui solo circa 400 milioni nel settore auto, che peraltro ha registrato un disavanzo nella gestione corrente”, ha aggiunto la presidente.

Infine, Farina traccia un bilancio: “Il settore dà occupazione, in via diretta e indiretta, a circa 300mila persone che, con la loro attività, la loro professionalità hanno contribuito a tali risultati. Riteniamo di poter dare il nostro fattivo contributo agendo su tre principali leve: la messa in sicurezza del Paese, la tutela del risparmio delle famiglie e il finanziamento di medio e lungo termine dell’economia reale”.

05/07/2018 | Categorie: Assicurazioni , Investimenti Firma: Luca Losito