http://it.research.net/s/ConsulenzaPF
 :: E-MAIL :: PASSWORD ::
 Non sei registrato: iscriviti! Hai perso la password: recuperala!

 
Sei Qui: > Home Page > PF News > Fin. immobiliare > Imu: Oggi il Pagamento della Seconda Rata
 
 Condividi: 
 ADV 
Imu: Oggi il Pagamento della Seconda Rata

Oggi scade la seconda rata (per chi ha optato per il pagamento in tre rate), della tanto discussa tassa sulla casa. ma la vera stangata arriverà con la terza ed ultima scadenza prevista per dicembre.

17/09/2012
 DOPO L’ACCONTO versato nel mese di giugno, arriva la seconda tranche per i proprietari di casa che hanno scelto di pagare in tre rate l’Imu. Per Marco Venturi presidente Confesercenti  "La zavorra fiscale" per imprese e famiglie, è "impressionante: 40 miliardi di maggiori entrate 2012, cui seguiranno 51 miliardi nel 2013, 52 nel 2014, per un totale di 143 miliardi"."Cifre imponenti che si sommano a 204 miliardi aggiuntivi rastrellati fra 2006 e 2011". Sui tagli alla spesa pubblica bisogna usare "la sciabola e non più il fioretto", per esempio "per abolire le province, accorpare i piccoli comuni, disboscare la giungla dei servizi pubblici locali", continua Venturi che chiede al governo di attuare una politica di dismissioni "cedendo il 5% del patrimonio pubblico e una quota delle partecipazioni di aziende ancora in mano allo Stato".
 
SECONDO UNA VALUTAZIONE realizzata dall'Osservatorio periodico sulla fiscalità locale della Uil servizio politiche Territoriali, sui 104 Comuni capoluogo di provincia, la "stangatina" autunnale peserà mediamente 44 euro, con punte di 154 euro a Roma, 142 euro a Milano, 136 euro a Bologna, 110 euro a Rimini, 107 euro a Verona. Ma il conto più salato arriverà con il saldo a dicembre: mentre gli acconti di giugno e settembre sono calcolati con le aliquote base (4 per mille per la prima casa e 7,6 per mille per la seconda), il conguaglio sarà effettuato con le aliquote deliberate dai singoli Comuni che possono aumentarle o diminuirle del 2 per mille sulla prima casa e del 3 per mille sugli altri immobili.
 
GUGLIELMO LOY, segretario confederale della Uil chiarisce che dal monitoraggio sui comuni capoluogo, viene fuori che, i sindaci, pur desiderando limitare gli aumenti del prelievo sulla prima casa, ritoccano verso l'alto l'aliquota degli altri immobili puntando in moltissimi casi su quella massima (10,6 per mille). Ad oggi, tra le città, che hanno deliberato le aliquote, 34 hanno aumentato quella per la prima casa, mentre 79 hanno ritoccato all'insù quella per gli altri immobili. E così a Dicembre mediamente per una prima casa, agli acconti di giugno e settembre (88 euro), si dovranno aggiungere altri 58 euro, con punte di 331 euro a Roma, 143 euro a Milano, 136 euro a Bologna, 194 euro a Rimini, 107 euro a Padova e Verona. 
 
IL CONGUAGLIO diventa ancora più pesante per le seconde case: l'Imu passa da un acconto medio di 321 euro a un saldo di 467 euro, con punte di 1.209 euro a Roma, 1.150 euro a Milano, 1.121 euro a Bologna, 915 euro a Firenze, 903 euro a Rimini;,763 euro a Latina. Complessivamente l'Imu peserà per il 2012 sulle famiglie 934 euro medi (146 euro medi per la prima casa e 788 euro per una seconda casa).
 
IL TREND SEGNALA che, alla fine, l'aliquota media applicata sull'abitazione principale sarà del 4,37 per mille, con un aumento del 9,3% sull'aliquota base. Delle 34 città che hanno ritoccato verso l'alto le aliquote, 6 hanno scelto l'aliquota massima, il 6 per mille (Alessandria, Caserta, Catania, Parma, Rieti e Rovigo). Mentre altre città come Torino hanno optato per il 5,75 per mille; Roma, Cagliari, Genova, Napoli per il 5 per mille; Palermo e Ancona per il 4,8 per mille. Quarantatrè città hanno mantenuto l'aliquota di base al 4 per mille tra cui Milano, Aosta, Trento, Bologna, e Firenze. Soltanto 8 città hanno scelto di abbassare l'aliquota di base (Mantova e Lecce 3 per mille; Biella 3,7 per mille; Siracusa 3,5 per mille; Biella il 3,7 per mille; Novara, Nuoro e Vercelli 3,8 per mille; Trieste 3,9 per mille). A Roma, l'Imu sulla prima casa peserà per il 2012 mediamente 639 euro, a Milano 427 euro, a Rimini 414 euro, a Bologna 409 euro, a Torino 323 euro, a Verona e Padova 321 euro, a Napoli e Pavia 303 euro, a Genova 295 euro.
 
QUINDI  l'aliquota media applicata sull'abitazione secondaria sarà del 9,28 per mille, con un aumento del 22,1% sull'aliquota base. Delle città che hanno ritoccato in alto l'aliquota delle seconde case, 31 applicano quella massima del 10,6 per mille (Roma, Bologna, Milano, Napoli, Perugia, Ancona, Venezia, Perugia, Bari, Genova); mentre in altre città si va dal 7,83 per mille di Trento, passando per il 9,6 per mille di Aosta, Cagliari e Palermo, al 9,7 per mille di Trieste e al 9,9 per mille di Firenze. Soltanto 6 città hanno mantenuto l'aliquota base del 7,6 per mille (Bolzano, Brindisi, Gorizia, Matera, Oristano e Pordenone).
 
PER UNA SECONDA CASA l'Imu peserà mediamente 1.885 euro a Roma; a Milano 1.793 euro; a Bologna 1.747 euro; a Firenze 1.426 euro; a Rimini 1.408 euro; a Padova 1.249 euro; a Latina 1.190 euro; a Verona 1.184 euro; a Napoli 1.173 euro; a Siena 1.161 euro.
 
LE PREVISIONI PER il 2013 "sono tutt'altro che tranquillizzanti con pil, consumi e occupazione in territorio negativo". Lo ha detto il presidente di Confesercenti, Marco Venturi. "Se con l'azione del governo e il senso di responsabilità delle parti sociali abbiamo evitato il default dell'Italia - ha proseguito - l'anno prossimo impone una sfida comune a tutti, governo, partiti, forze sociali: trasformare quei segni meno in segni positivi a partire dal -0,4% del pil. La crescita è la vera priorità". Venturi ha sottolineato che senza la crescita "potremo avere singole imprese di successo, ma il Paese non crescerà e assisteremo ancora alla chiusura di migliaia di imprese e alla perdita di tanti posti di lavoro". Circa 100mila imprenditori autonomi "hanno chiuso le loro attività senza poter contare su alcuna tutela sociale" e sono 800mila "i posti di lavoro bruciati dalla crisi".
 
 
 
 ADV 
Commenta

Per commentare devi loggarti al sito, se non sei registrato registrati!
Registrati: QUI!
Seguici anche su:
Cerca:
 ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Approfondimenti, notizie e promozioni dedicate per i professionisti della finanza
 Nome:
 Cognome:
 E-Mail:
 
 FINANZA EVENTI
 APPROFONDIMENTI
Agenzie di Rating: Chi decide il Declassamento?
Cerchiamo di capire in maniera più approfondita che cos'è il rating e chi è che decide il declassamento di quella nazione o di quella obbligazione.
Investimenti e Diversificazione: quali strategie e quali vantaggi
Per raggiungere gli obiettivi finanziari che si siamo prefissati in campo di investimenti, è necessario bilanciare il proprio portafoglio in modo diversificato per ridurre al minimo il rischio. Ecco alcuni suggerimenti
Affitto Con Riscatto al Posto del Mutuo: Come Fare?
Secondo quanto riportato nell'ultimo bollettino Istat, l’erogazione dei mutui è crollata. Per bypassare l’ostacolo mutuo è possibile scegliere un affitto con riscatto. Vediamo come.
Le Differenze tra Spesometro, Redditometro e Riccometro
Il Fisco ha predisposto una serie di meccanismi per contrastare l'evasione fiscale. Ecco una breve guida per evitare confusioni
Evoluzione strumenti high-yeld: un “must have” per ogni portafoglio
In un contesto di tassi bassi, è importante riconsiderare la propria assett allocation per aumentare il rendimento. La parola al gestore
Obbligazioni (Bond) ibride: le caratteristiche
Gli strumenti cosiddetti ibridi, hanno fatto il loro ingresso nel mercato, solo alcuni anni fa. Vediamo le caratteristiche
Fabbriche del Prodotto e Ruoli dei Professionisti Finanziari, le novità del D.Lgs. 169 /2012
Il decreto, che modifica il D.Lgs. 141/2010, distingue con chiarezza le tre fasi di vita del contratto di credito inteso come “prodotto”: la sua creazione, la sua intermediazione e il suo utilizzo
 
ProfessioneFinanza testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale della Spezia al n. 03/2009 il 12/06/2009 Proprietario: PFHOLDING Srl Editore: PFHOLDING Srl Direttore Responsabile: Francesco Pelosi Copyright © 2009, Tutti i diritti riservati - Ogni contenuto è riproducibile riportando la fonte, www.professionefinanza.com PFHOLDING Srl - P.I. 01096460116
finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi Sun-Times S.r.l.