http://www.pfexpo.it
 :: E-MAIL :: PASSWORD ::
 Non sei registrato: iscriviti! Hai perso la password: recuperala!

 
Sei Qui: > Home Page > PF News > PF Finanza&Mercati > Come optare per il regime fiscale della cedolare secca
 
 Condividi: 
 ADV 
Come optare per il regime fiscale della cedolare secca

Approfondita ed esaminata la reale convenienza del potenziale passaggio al regime della cedolare secca il proprietario di immobili ad uso residenziale locati deve porre in essere tutti gli adempimenti necessari per accedere al predetto regime.

11/05/2011 Alessio Iotti
REGOLARIZZARE. Innanzitutto, occorre regolarizzare la posizione contrattuale, se non si è già provveduto in precedenza, ed operare in coerenza con le disposizioni emanate dal Direttore dell’Agenzia delle Entrate.   
 
Comunicazione ai conduttori - Il locatore che decide di avvalersi del regime della cedolare secca deve necessariamente darne notizia all’affittuario. La comunicazione deve essere in forma scritta e con raccomandata, oltre alla già espressa informazione deve contenere la rinuncia alla facoltà di richiedere, per l’intera durata di applicazione dell’opzione, eventuali variazioni dei canoni, ivi comprese le classiche variazioni
il proprietario deve porre in essere tutti gli adempimenti necessari per accedere al predetto regime
determinate sulla base dell’indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati Istat verificatesi nell’anno precedente. La mancata trasmissione della comunicazione in oggetto ai conduttori rende inefficace l’eventuale esercizio dell’opzione.
 
Comunicazione all’Agenzia delle Entrate - Superato il primo passaggio, condizione fondamentale per poter procedere, non resta che accedere al sito dell’Agenzia dell’Entrate e scaricare il software Siria dalla pagina riguardante la cedolare secca. Avuto accesso al programma e seguendo le semplici istruzioni indicate dallo stesso software, è possibile compilare la denuncia per la registrazione telematica dei contratti di locazione dei beni immobili ad uso abitativo e relative pertinenze ed esercizio dell’opzione per la cedolare secca, semplicemente inserendo i riferimenti del proprietario, dell’inquilino, dell’immobile, delle eventuali relative pertinenze ed infine del contratto di locazione. 
 
Il modello semplificato Siria si utilizza esclusivamente se il numero di proprietari e di conduttori è inferiore a tre, tutti i locatori esercitano l’opzione per la cedolare, si è in presenza di una sola unità abitativa e un numero di pertinenze non superiore a tre, tutti gli immobili sono censiti con attribuzione di rendita, il contratto contiene esclusivamente il rapporto di locazione; diversamente si ricorrerà al Modello 69, che richiede informazioni maggiormente approfondite e dettagliate relativamente all’immobile ed al proprietario. Ultimato anche questo passaggio, l’opzione per l’accesso al regime della cedolare secca è stata esercitata e perfezionata. 
 
Durata e revoca dell’opzione - Esercitata l’opzione per la cedolare secca, questa ha durata per l’intera vita contrattuale e della eventuale proroga del contratto. Al proprietario è riconosciuta la facoltà di revocare l’opzione e ripristinare il regime fiscale ordinario annualmente in sede di dichiarazione dei redditi, corrispondendo l’imposta di registro dovuta. Resta ferma ed impregiudicata la facoltà di avvalersi del suddetto regime della cedolare secca nel periodo di imposta successivo.
 
Pluralità di immobili - Una casistica particolare da esaminare riguarda il possessore di una pluralità di immobili ad uso residenziale ed eventuali pertinenze. L’adesione all’opzione in questa particolare circostanza dovrà concretizzarsi separatamente per ciascun singolo contratto, senza che sia possibile un esercizio unico e congiunto per l’intera generalità degli immobili. Una soluzione che lascia spazio ad una adesione parziale al regime della cedolare secca ed a un conseguente assoggettamento della rimanente parte di redditi al regime ordinario, realizzando un possibile vantaggio fiscale.           
 
Comproprietà - Una ulteriore tematica che merita di essere approfondita riguarda gli immobili in comproprietà, il caso classico è riferito ai beni acquistati da marito e moglie ed intestati ad entrambi in ugual percentuale. Valutando il testo della normativa è da ritenersi assolutamente possibile la facoltà delle parti di scegliere disgiuntamente a quale regime assoggettare il reddito, lasciando ai comproprietari la libertà di scegliere autonomamente e discrezionalmente. 
 
L’interpretazione poc’anzi descritta si scontra con la possibilità poco concreta di osservare redditi da locazione oggetto di rivalutazione periodica determinata ai sensi dell’Indice Istat e di imposta di registro solo per una parte dell’importo complessivo. Si tratta indubbiamente di una casistica sulla quale l’Agenzia delle entrate sarà tenuta a pronunciarsi al più presto sulle modalità di comportamento a cui i comproprietari son tenuti a sottostare.           
 
La corresponsione dell’imposta - Il regime della cedolare secca può già essere applicato per il periodo di imposta 2011 relativamente ai redditi maturati nell’anno 2010. La liquidazione dell’imposta dovrà avvenire entro il termine del pagamento delle imposte sui redditi, ossia entro giugno, salvo proroghe, dell’anno successivo rispetto a quello a cui si riferiscono i redditi da locazione. Oltre al versamento del saldo è previsto, esattamente come nel caso del regime Irpef, la corresponsione di un acconto che per l’anno 2011 sarà dell’85% (del 95% in caso di primo esercizio in un periodo successivo al 2011) dell’imposta dovuta da corrispondersi entro il 30 novembre se inferiore ad € 257,52, diversamente sarà richiesto un anticipo del 40% in sede di dichiarazione dei redditi e del 60% entro il successivo 30 novembre
 
 
 
 ADV 
Commenta

Per commentare devi loggarti al sito, se non sei registrato registrati!
Registrati: QUI!
Seguici anche su:
Cerca:
 ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Approfondimenti, notizie e promozioni dedicate per i professionisti della finanza
 Nome:
 Cognome:
 E-Mail:
 
 FINANZA EVENTI
 APPROFONDIMENTI
Agenzie di Rating: Chi decide il Declassamento?
Cerchiamo di capire in maniera più approfondita che cos'è il rating e chi è che decide il declassamento di quella nazione o di quella obbligazione.
Investimenti e Diversificazione: quali strategie e quali vantaggi
Per raggiungere gli obiettivi finanziari che si siamo prefissati in campo di investimenti, è necessario bilanciare il proprio portafoglio in modo diversificato per ridurre al minimo il rischio. Ecco alcuni suggerimenti
Affitto Con Riscatto al Posto del Mutuo: Come Fare?
Secondo quanto riportato nell'ultimo bollettino Istat, l’erogazione dei mutui è crollata. Per bypassare l’ostacolo mutuo è possibile scegliere un affitto con riscatto. Vediamo come.
Le Differenze tra Spesometro, Redditometro e Riccometro
Il Fisco ha predisposto una serie di meccanismi per contrastare l'evasione fiscale. Ecco una breve guida per evitare confusioni
Evoluzione strumenti high-yeld: un “must have” per ogni portafoglio
In un contesto di tassi bassi, è importante riconsiderare la propria assett allocation per aumentare il rendimento. La parola al gestore
Obbligazioni (Bond) ibride: le caratteristiche
Gli strumenti cosiddetti ibridi, hanno fatto il loro ingresso nel mercato, solo alcuni anni fa. Vediamo le caratteristiche
Fabbriche del Prodotto e Ruoli dei Professionisti Finanziari, le novità del D.Lgs. 169 /2012
Il decreto, che modifica il D.Lgs. 141/2010, distingue con chiarezza le tre fasi di vita del contratto di credito inteso come “prodotto”: la sua creazione, la sua intermediazione e il suo utilizzo
 
ProfessioneFinanza testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale della Spezia al n. 03/2009 il 12/06/2009 Proprietario: PFHOLDING Srl Editore: PFHOLDING Srl Direttore Responsabile: Francesco Pelosi Copyright © 2009, Tutti i diritti riservati - Ogni contenuto è riproducibile riportando la fonte, www.professionefinanza.com PFHOLDING Srl - P.I. 01096460116
finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi Sun-Times S.r.l.