https://www.bancaimi.prodottiequotazioni.com/obbligazioni-collezione-tasso-fisso-usd-aud_lug2017
 :: E-MAIL :: PASSWORD ::
 Non sei registrato: iscriviti! Hai perso la password: recuperala!

 
Sei Qui: > Home Page > PF News > PF Finanza Sostenibile > GREEN bond, un mercato da 118 miliardi di dollari
 
 Condividi: 

video porno italiano una porno site nuovi sesso film italiano.

GREEN bond, un mercato da 118 miliardi di dollari

Se si includono anche le obbligazioni legate al clima, secondo Hsbc, si arriva anche a 694 miliardi. In questo contesto, Lombard Odier Investment Managers e Aim lanciano la strategia Global climate bond

01/03/2017 Stefania Pescarmona
Continua a crescere il mercato dei “green bond”, strumenti finanziari che legano l’emissione di un’obbligazione a un investimento vantaggioso per l’ambiente. Secondo uno studio di Hsbc, nel 2016, i cosiddetti green bond hanno raggiunto, a livello mondiale, i 118 miliardi di dollari. Ma se si amplia il perimetro, includendo tutte le obbligazioni che possono essere ricondotte al clima, si arriva a un volume di 694 miliardi di dollari con un aumento di ben 96 miliardi di dollari rispetto al 2015.

In questo contesto, Lombard Odier Investment Managers ha annunciato il lancio della nuova strategia d’investimento Global climate bond per sostenere la lotta al cambiamento climatico. L’iniziativa è il risultato della partnership strategica stretta con Affirmative Investment Management (Aim), gestore obbligazionario specializzato in strategie social impacting.

I climate bond sono titoli di debito emessi da governi, enti sovranazionali, comuni, aziende e altri soggetti, per finanziare attività e progetti connessi al tema del cambiamento climatico e delle sue conseguenze. Si tratta non solo delle obbligazioni cosidette labelled green, i cui proventi hanno una precisa destinazione e il cui mercato è cresciuto del 159%, anno su anno, dal 2013, ma anche di quelle chiamate obbligazioni climate-aligned, ossia bond con obiettivi di sostenibilità e di impatto sociale, che si ritiene contribuiranno a sostenere l’impegno contro il cambiamento climatico e a raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile del 2015 delle Nazioni Unite.  

Il fondo LO Funds–Global climate bond fund è un portafoglio investment grade diversificato che offre un’esposizione a un’economia ecosostenibile e a basse emissioni di anidride carbonica, o in grado di mitigare alcuni degli effetti del cambiamento climatico, con l’obiettivo di un rendimento maggiore rispetto a un tipico portafoglio investment grade, con minore turnover. Questa parte del mondo obbligazionario attira sempre di più l’interesse degli investitori che vogliono contribuire attivamente al tema ambientale senza comprometterne il rischio o i rendimenti.  

I gestori del fondo individuano investimenti in grado di offrire un’esposizione positiva in ambito ambientale, quali le energie rinnovabili, l’uso efficiente delle risorse, la gestione del suolo, le risorse idriche, le infrastrutture e l’ambiente marino. Considerando che oggi il 90% degli investimenti è destinato a progetti di cambiamento climatico e nei paesi in via di sviluppo, i gestori cercano opportunità anche in aree attualmente poco finanziate, ad esempio quella dell’adattamento al cambiamento climatico. I Paesi in via di sviluppo rappresentano il 65% del fabbisogno complessivo di investimento, ma ne ricevono solo il 17%.

“I climate bond offrono un raggio di speranza per colmare il divario tra gli attuali livelli di investimento nelle soluzioni al problema del cambiamento climatico e quelli necessari per raggiungere l’obiettivo della COP21 e limitare il riscaldamento globale di solo due gradi”, spiega Carolina Minio-Paluello, global head of sales and solutions presso Lombard Odier IM, che poi aggiunge: “La dimensione crescente del mercato dei green bond dimostra quanto rilevante possa essere il ruolo degli investitori ai fini ambientali. Il nuovo fondo consente di investire il capitale con una chiara consapevolezza del modo in cui le masse saranno impiegate, generando gli stessi rendimenti con lo stesso livello di rischio di un portafoglio obbligazionario convenzionale”.  

Dal canto suo, Stephen Fitzgerald, co-fondatore e presidente di Aim, dichiara: “La trasparenza è un aspetto di fondamentale importanza per gli investitori dei climate bond, un mercato che cresce velocemente e in cui le linee guida sulle emissioni possono ancora sembrare vaghe o arbitrarie. La nostra esperienza nel processo di selezione permette dunque di garantire agli investitori una panoramica più ampia dell’universo dei labelled green bond e delle obbligazioni climate-aligned”.
 
 
Seguici anche su:
Cerca:
 
ProfessioneFinanza testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale della Spezia al n. 03/2009 il 12/06/2009 Proprietario: PFHOLDING Srl Editore: PFHOLDING Srl Direttore Responsabile: Francesco Pelosi Copyright © 2009, Tutti i diritti riservati - Ogni contenuto è riproducibile riportando la fonte, www.professionefinanza.com PFHOLDING Srl - P.I. 01096460116 | Cookie Policy
finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi Sun-Times S.r.l.porno