https://www.bancaimi.prodottiequotazioni.com/obbligazioni-collezione_mar2017
 :: E-MAIL :: PASSWORD ::
 Non sei registrato: iscriviti! Hai perso la password: recuperala!

 
Sei Qui: > Home Page > PF News > PF Finanza Personale > Consulenza qualificata, tra preparazione e DIALOGO proattivo
 
 Condividi: 

video porno italiano una porno site nuovi sesso film italiano.

Consulenza qualificata, tra preparazione e DIALOGO proattivo

Dell’importanza dell’educazione finanziaria in tutte le sue forme si parlerà il 26 gennaio al PFEXPO di Milano. Tra i partecipanti l’onorevole Maurizio Bernardo e Paola Soccorso della Consob

17/01/2017 Stefania Pescarmona
 Consulenza qualificata e investitori consapevoli sono alla base di ogni corretta pianificazione patrimoniale. Ma assistere finanziariamente in maniera efficace un cliente richiede, oltre a un’approfondita preparazione personale, anche la volontà e la capacità di insegnare cultura finanziaria, nell'ottica di creare un dialogo sempre più proattivo tra le parti in causa. 

Tutto questo sarà oggetto di approfondimento durante il PFEXPO di Milano, all'interno del percorso “Educazione finanziaria: come arrivare al cuore (e alla testa) della famiglia”, che si svolgerà al Palazzo delle Stelline di Milano, il prossimo 26 gennaio.
 
Per maggiori informazioni e iscrizioni cliccare su http://www.pfevents.it/pfexpo.

Il percorso sarà strutturato come tavola rotonda e sarà moderato da Jonathan Figoli, founder e ceo di ProfessioneFinanza
L’Onorevole Maurizio Bernardo, presidente VI Commissione Finanze della Camera dei Deputati, nonché primo firmatario e relatore della proposta di legge dal titolo "Disposizioni concernenti la comunicazione e la diffusione delle competenze di base necessarie per la gestione del risparmio privato", illustrerà quanto si sta già facendo in ambito normativo per l’educazione finanziaria di risparmiatori e investitori. “La mia proposta di legge prevede l’adozione di una ‘strategia nazionale per l’educazione finanziaria’, con la redazione di apposite linee guida. Lo strumento più idoneo per la diffusione dell’educazione finanziaria è l’istituzione, presso il MEF, di un Comitato nazionale, composto da attori pubblici e privati appartenenti al mondo bancario, finanziario e dei consumatori, senza costi aggiuntivi per la collettività”, ha spiegato Bernardo.
 
Il punto è che l'investitore italiano non ha cultura finanziaria e non capisce i mercati. A parlare di questa grave situazione in cui versa l’Italia sarà proprio Paola Soccorso, funzionario dell’Ufficio studi economici della Consob, che farà riferimento alla recente indagine sull’educazione finanziaria in Italia che è stata svolta dalla Commissione lo scorso anno. Dall’indagine è emerso, infatti, che più del 20% degli intervistati non ha familiarità con alcuno strumento finanziario e che la stragrande maggioranza non comprende il concetto di tassi di interesse negativi. Inoltre, il 39% circa degli investitori mostra una scarsa comprensione del processo decisionale di investimento, mentre solo il 6% degli intervistati comprende correttamente la nozione di diversificazione del portafoglio.

Nella tavola rotonda, Claudia Segre, presidente di Global Thinking Foundation, parlerà quindi dell’importanza dell’educazione finanziaria in tutte le sue forme, mentre Giovanna Boggio Robutti, direttore generale di Feduf, si focalizzerà sulle iniziative concrete che si stanno già facendo in quest’ambito.  
 
Proseguirà Patty Chada, esperta di finanza comportamentale, su come riuscire a trovare un linguaggio comune per rendere comprensibili temi anche complicati al risparmiatore finale. 

Infine, Anna Vizzari, esperta di banche e credito di Altroconsumo, l’associazione di consumatori più grande in Italia, si soffermerà invece sulle esigenze e i desiderata del risparmiatore finale in ambito finanziario, e soprattutto sull’importanza della didattica e di un’offerta adeguata di strumenti nelle scelte consapevoli dei consumatori. 
“Le persone hanno bisogno di conoscere e hanno bisogno di raccontare le proprie esperienze soprattutto quelle critiche e/o negative. Il nostro compito è quello di dare ai consumatori che ci contattano un aiuto concreto ascoltando le loro segnalazioni e fornendo degli strumenti per fare delle scelte consapevoli o per risolvere dei problemi”, ha spiegato Vizzari, ricordando che anche i conti correnti e i mutui si possono confrontare. Ci vuole un approccio innovativo che, in molti, non hanno capito. “Ma in realtà è questo il succo della questione: bisogna educare i consumatori a fare delle scelte consapevoli e a confrontare”, ha concluso Vizzari.
 
 
Seguici anche su:
Cerca:
 
ProfessioneFinanza testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale della Spezia al n. 03/2009 il 12/06/2009 Proprietario: PFHOLDING Srl Editore: PFHOLDING Srl Direttore Responsabile: Francesco Pelosi Copyright © 2009, Tutti i diritti riservati - Ogni contenuto è riproducibile riportando la fonte, www.professionefinanza.com PFHOLDING Srl - P.I. 01096460116 | Cookie Policy
finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi Sun-Times S.r.l.porno