https://www.bancaimi.prodottiequotazioni.com/certificate_cash_collect_apr2017
 :: E-MAIL :: PASSWORD ::
 Non sei registrato: iscriviti! Hai perso la password: recuperala!

 
Sei Qui: > Home Page > PF News > PF Finanza Personale > Fisco e famiglia, GUIDA alla voluntary bis
 
 Condividi: 

video porno italiano una porno site nuovi sesso film italiano.

Fisco e famiglia, GUIDA alla voluntary bis

Dopo il successo, nel 2016, della voluntary disclosure 1.0, il decreto legge collegato alla legge di bilancio 2017 ha introdotto la cd voluntary-bis. Approfondimento il 26 gennaio al PFEXPO di Milano

14/01/2017 Stefania Pescarmona
Il decreto legge 193 del 22 ottobre 2016, convertito con legge 125/2016, ha riaperto i termini di adesione alla cosiddetta voluntary disclosure.

Come si ricorderà con la legge 186 del 15 dicembre 2014 sono state introdotte nell’ordinamento giuridico italiano norme recanti disposizioni in materia di emersione volontaria dei capitali illecitamente detenuti in Italia o all’estero. Secondo le informazioni rese pubbliche dall’Agenzia delle Entrate, oltre 129 mila contribuenti si sono avvalsi della citata procedura facendo emergere circa 59 miliardi di euro e consentendo allo Stato italiano di incassare circa 4 miliardi di euro.

 

“Il 35% degli oltre 40 miliardi di euro emersi, ma rimasti all’estero, risultano essere stati intestati a una fiduciaria con l’incarico di svolgere l’attività di sostituto d’imposta; la quasi totalità delle attività patrimoniali detenute all’estero, in particolare gli immobili, sono state oggetto di specifici incarichi di amministrazione fiduciaria, senza intestazione, al fine di consentire al contribuente, sulla base di quanto chiarito dall’Amministrazione Fiscale italiana, di potersi vedere applicate le riduzioni massime sulle sanzioni dovute”, ha spiegato Fabrizio Vedana, vicedirettore generale di Unione Fiduciaria, che aprirà il percorso “Fisco e famiglia: una guida alla voluntary bis”  insieme a Pierpaolo Angelucci, dottore commercialista e revisore contabile, socio dello Studio Scarioni Angelucci.
 
Il percorso verrà poi chiuso da Alessandro Dagnino, di Lexia Avvocati,  avvocato cassazionista e docente di diritto tributario nell’Università dell’Aquila, che ha ricordaro che “il d.l. fiscale collegato alla legge di bilancio 2017 ha introdotto la c.d. voluntary-bis, con lo scopo di incentivare, oltre alla denuncia di attività detenute all’estero, anche la regolarizzazione del denaro contante conservato in Italia”. 
 
Con il citato decreto legge il Governo non solo ha confermato l’impianto normativo introdotto con la Legge 186, ma ha anche introdotto alcune significative novità.
“In particolare i contribuenti che vorranno regolarizzare i propri patrimoni usando la cosiddetta voluntary disclosure bis dovranno fornire all’Agenzia delle Entrate non solo tutta la documentazione necessaria a effettuare tutti i calcoli per determinare imposte, sanzioni e interessi, ma anche provvedere direttamente al versamento delle somme dovute, senza quindi attendere che sia l’Agenzia delle Entrate a effettuare la liquidazione del debito. Altra novità introdotta con il decreto legge 193/2016 – ha illustrato Vedana - è la previsione di norme specifiche sull’emersione di contanti e titoli al portatore detenuti in cassette di sicurezza italiane; nuovo è, in particolare, il ruolo assegnato al notaio che dovrà presenziare all’apertura della cassetta di sicurezza al fine di accertare il contenuto all’interno di un apposito verbale. Agli intermediari viene richiesto di “attrezzarsi”, sia sul piano giuridico che sul piano informatico, per gestire al meglio la particolare relazione bancaria sulla quale dovranno essere versati contanti e titoli in modo tale da assicurarne la permanenza di un vincolo fino alla conclusione della procedura di voluntary disclosure”.
 
Quanto alla tempistica, c’è tempo solo fino al 31 luglio prossimo per aderire al nuovo programma di autodenuncia

Tutto questo verrà esaminato durante il prossimo PFEXPO di Milano, in programma il 26 gennaio 2017 presso il Palazzo delle Stelline, all’interno del percorso “Fisco e Famiglia: una guida alla voluntary bis”, dalle 16.30 alle 18.15.
 
 
 
Seguici anche su:
Cerca:
 
ProfessioneFinanza testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale della Spezia al n. 03/2009 il 12/06/2009 Proprietario: PFHOLDING Srl Editore: PFHOLDING Srl Direttore Responsabile: Francesco Pelosi Copyright © 2009, Tutti i diritti riservati - Ogni contenuto è riproducibile riportando la fonte, www.professionefinanza.com PFHOLDING Srl - P.I. 01096460116 | Cookie Policy
finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi Sun-Times S.r.l.porno