http://www.pfevents.it
 :: E-MAIL :: PASSWORD ::
 Non sei registrato: iscriviti! Hai perso la password: recuperala!

 
Sei Qui: > Home Page > PF News > PF Imprese > Conti pubblici, cresce MINA derivati
 
 Condividi: 

video porno italiano una porno site nuovi sesso film italiano.

Conti pubblici, cresce MINA derivati

A giugno 2016, secondo Unimpresa, c' un rischio buco da 40 miliardi. L'associazione evidenzia, per, una divergenza netta tra il settore pubblico e quello privato. In quest'ultimo, infatti, i titoli tossici sono calati da circa 220 a 203 miliardi

18/12/2016 Stefania Pescarmona
Mina derivati da quasi 40 miliardi di euro sui conti pubblici italiani. A giugno di quest'anno, infatti, i titoli derivati presenti sui bilanci dello Stato centrale e degli enti locali hanno superato quota 39 miliardi, in aumento di 7 miliardi (+22%) rispetto ai 32 miliardi di giugno 2015.
 
Lo si è appreso all'interno del rapporto del Centro studi di Unimpresa sull'andamento dei derivati finanziari negli ultimi 12 mesi, che evidenzia una divergenza netta tra il settore pubblico e quello privato

Da rilevare che, secondo lo studio dell'associazione, basato su dati della Banca d'Italia, la massa di derivati finanziari presenti in Italia è passata dai 252,01 miliardi di giugno 2015 ai 242,3 miliardi di giugno 2016, con una contrazione di 9,6 miliardi (-3,83%). I dati si riferiscono alle passività sui bilanci, vale a dire le operazioni potenzialmente in perdita.

Per quanto riguarda la pubblica amministrazione, i derivati in perdita sono cresciuti di 7,03 miliardi (+21,94%) da 32,05 miliardi a 39,09 miliardi:
sono aumentati sia i derivati dello Stato centrale, passati da 30,9 miliardi a 37,8 miliardi con un incremento di 6,8 miliardi (+22,25%),
sia i derivati degli enti locali, passati da 1,1 miliardi a 1,2 miliardi in crescita di 152 milioni (+13,37%).

Per quanto riguarda, invece, il comparto privato (banche, assicurazioni, fondi), nell'ultimo anno i titoli altamente speculativi sono calati complessivamente di 16,6 miliardi (-7,59%) da 219,9 miliardi a 203,2 miliardi, ma l'ammontare di titoli tossici resta comunque enorme.
I derivati in perdita presenti sui bilanci delle aziende sono calati di 551 milioni (-3,73%) da 14,7 miliardi a 14,2 miliardi,
quelli delle banche sono arretrati di 14,1 miliardi (-7,12%) da 199,3 miliardi a 185,1 miliardi,
quelli dei fondi sono scesi di 701 milioni (-16,35%) da 4,2 miliardi a 3,5 miliardi,
quelli delle assicurazioni e dei fondi pensione sono calati di 1,2 miliardi (-83,72%) da 1,4 miliardi a 236 milioni.
In calo anche la piccola quota di derivati "in mano" alle famiglie che sui loro bilanci hanno perdite potenziali per 50 milioni in calo di 28 milioni (-35,90%) rispetto ai 78 milioni di un anno fa.

"L'incremento della perdite potenziali legate alla finanza spericolata, sui conti pubblici, è assai preoccupante. Si tratta di un andamento che merita attenzione e pure qualche spiegazione da parte di chi ha in mano le chiavi della finanza statale e locale", ha commenta il vicepresidente di Unimpresa, Claudio Pucci, che poi ha concluso dicendo: "Quel che preoccupa, soprattutto, è la tendenza: dopo un periodo in cui erano state registrate diminuzioni dell'utilizzo della finanza derivata nello Stato, ora le perdite potenziali legate a quel tipo di operazioni tornano a crescere". 
 
 
Seguici anche su:
Cerca:
 
ProfessioneFinanza testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale della Spezia al n. 03/2009 il 12/06/2009 Proprietario: PFHOLDING Srl Editore: PFHOLDING Srl Direttore Responsabile: Francesco Pelosi Copyright © 2009, Tutti i diritti riservati - Ogni contenuto è riproducibile riportando la fonte, www.professionefinanza.com PFHOLDING Srl - P.I. 01096460116 | Cookie Policy
finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi Sun-Times S.r.l.porno