http://bit.ly/consulenzaMiFIDII
 :: E-MAIL :: PASSWORD ::
 Non sei registrato: iscriviti! Hai perso la password: recuperala!

 
Sei Qui: > Home Page > PF News > PF Previdenza > Pensioni, il tar e svolta delle rivalutazioni
 
 Condividi: 

video porno italiano una porno site nuovi sesso film italiano.

 ADV 
Pensioni, il tar e svolta delle rivalutazioni

Storica sentenza del TAR Lazio in materia di previdenza.

09/09/2015 Francesco Reggio
Novità interessanti per tutte le persone interessate alla previdenza complementare. Come da comunicato:

Secondo i giudici amministrativi la variazione del Pil sinora obbligatoriamente adottata deve ritenersi come un valore minimo per la rivalutazione dei montanti in base ai quali si calcolano gli assegni pensionistici
 
Gli enti di previdenza privati potranno utilizzare risorse proprie per migliorare le pensioni degli iscritti al di là della rivalutazione legata al Pil cui sinora gli enti stessi erano vincolati. Con una sentenza già definita “storica” il TAR del Lazio ha infatti annullato il provvedimento con il quale il ministero del Lavoro aveva bocciato la decisione dell’Epap, Ente di previdenza pluricategoriale di Geologi, Chimici, Attuari, Dottori Agronomi e Forestali, una maggiore rivalutazione dei montanti sulla base dei quali si calcola la pensione degli iscritti. “La porta per una giusta rivalutazione dei montanti, - ha dichiarato il Presidente dell’Epap Arcangelo Pirrello - più che aperta è spalancata. L’importante risultato assume connotati storici anche per i contenuti, chiari e forti, della sentenza del TAR che si estendono a tutti gli altri Enti di previdenza dei professionisti aderenti all’Adepp; questi ultimi, infatti, abbracciando le tesi della delibera dell’Epap, si erano costituiti ad adiuvantum”.

“L’interpretazione finora accettata - ha commentato ancora Pirrello - secondo la quale la rivalutazione dei montanti è equivalente alla media quinquennale della variazione del PIL nominale (che per il 2014 è negativa, - 0,1927%, e che per legge è stata “accordata” allo 0%) è crollata grazie alla delibera dell’Epap bocciata dal Ministero del Lavoro e reintrodotta dal Tar Lazio. D’ora in poi, secondo il Tar Lazio la media quinquennale della variazione del PIL deve ritenersi come un valore minimo. La portata della sentenza è immensa e va ben al di là della rivalutazione dei montanti poiché riconosce (ancora, se ce ne fosse bisogno) l’autonomia degli Enti privati o privatizzati a migliorare le pensioni degli iscritti con risorse proprie e senza far ricorso ai fondi dello Stato”.
 
 
 
 ADV 
Seguici anche su:
Cerca:
 
ProfessioneFinanza testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale della Spezia al n. 03/2009 il 12/06/2009 Proprietario: PFHOLDING Srl Editore: PFHOLDING Srl Direttore Responsabile: Francesco Pelosi Copyright © 2009, Tutti i diritti riservati - Ogni contenuto è riproducibile riportando la fonte, www.professionefinanza.com PFHOLDING Srl - P.I. 01096460116 | Cookie Policy
finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi finanza mercati polizze come finanza leggi guida vita finanziari tassi Sun-Times S.r.l.porno